Fellow dal 2016

Organizzazione: Made in Carcere

Facebook | Twitter

Questa descrizione di Luciana delle Donne e del suo lavoro è stata preparata quando Luciana è stato eletta Ashoka Fellow nel 2016.

All’apice di una carriera di successo nel settore bancario, Luciana ha lasciato tutto ed è tornata a Lecce, sua città natale, per dedicarsi alla cura della sua comunità. Con il suo progetto Made in Carcere Luciana offre alle detenute dei lavori adeguatamente retribuiti mentre stanno ancora scontando la pena.

La sua missione è quella di creare opportunità di lavoro sostenibili per le detenute, restituendo dignità alla loro condizione e insegnandogli nuove abilità spendibili sul mercato del lavoro, per ridurre il fenomeno della recidività. Riesce a fare questo attraverso un potente brand di prodotti tessili, che riesce a generare una domanda tale da rendere sostenibili  dei salari adeguati per le lavoratrici. Queste sono assunte con un contratto regolare che permette loro di finanziare le spese legali e di risparmiare qualcosa durante il loro primo periodo di detenzione. Il suo modello si completa attraverso partnership con aziende for-profit che donano le materie prime. Tale modello virtuoso è stato preso a modello dal Ministero dell’Interno come l’unico realmente funzionante in Italia.

Visita il profilo completo (in inglese)

Altre info per te