Mario Molteni

Fellow dal 2015

Organizzazione: E4Impact

Questa descrizione di Mario Molteni e del suo lavoro è stata preparata quando Mario è stato eletto Ashoka Fellow nel 2015.


In riconoscimento del suo modello innovativo, il programma ALTIS ha ricevuto l'AshokaU-Cordes Innovation Award nel 2012 e offre istruzione e formazione pratica agli imprenditori, con particolare attenzione a quelli provenienti dai paesi in via di sviluppo dell'Africa sub-sahariana, dell'India e dell'America Latina. In seguito al successo dello sviluppo del modello ALTIS, Mario ha deciso di creare E4Impact per portare il modello ad altre istituzioni di apprendimento superiore in tutto il mondo, a partire dal Tangaza College dell'Università Cattolica dell'Africa orientale. Il modello di formazione è offerto in collaborazione con le università locali e ha un forte orientamento nel sostenere gli imprenditori le cui innovazioni hanno il potenziale per creare nuovi posti di lavoro nel mercato.


La nuova idea di Mario è quella di collaborare con le università locali nei paesi in via di sviluppo al fine di rendere l'innovazione ALTIS più accessibile agli imprenditori locali, trasformando al contempo le istituzioni locali in piattaforme di supporto orientate all'impatto che soddisfino le esigenze dell'ambiente in continua evoluzione dell'istruzione superiore. Sebbene vi sia un crescente consenso sulla necessità e sul ruolo dell'educazione all'imprenditorialità a sostegno degli imprenditori locali, e sull'esistenza di programmi innovativi di educazione all'imprenditorialità come le ALTI, le università locali continuano ad affrontare sfide mentre si adattano al panorama dell'istruzione superiore che cambia rapidamente, fallendo così nel loro compito di preparare i giovani all'economia formale. Per Mario, gli sforzi per attivare i milioni di imprenditori su piccola scala che dominano i settori informali nei paesi in via di sviluppo non avranno successo senza il ruolo fondamentale svolto dall'educazione all'imprenditorialità in questo processo, e tale formazione è offerta al meglio dalle istituzioni dell'istruzione superiore (università e collegi). Solo allora gli imprenditori locali saranno in grado di competere in merito a opportunità come investimenti e finanziamenti per consentire loro di dare una dimensione di vasta scala al proprio impatto e diventare infine sostenibili.

L'iniziativa E4Impact si basa sull'intuizione di Mario secondo cui un sistema imprenditoriale dinamico è fondamentale per sostenere le economie dei paesi in via di sviluppo, in particolare grazie al ruolo significativo che gli imprenditori svolgono nel processo di creazione di posti di lavoro. Inoltre, Mario è fermamente convinto che gli istituti di istruzione superiore abbiano un ruolo fondamentale da svolgere nello sviluppo di tali sistemi imprenditoriali, in particolare attraverso la formazione degli imprenditori locali. Diversamente dall'educazione primaria e secondaria, lo spazio dell'istruzione superiore è caratterizzato da una significativa competizione globale, il che significa che le persone più brillanti dei paesi in via di sviluppo finiscono spesso per andare all'estero per l'istruzione universitaria e la maggior parte rimane lì per gran parte della loro vita produttiva. Questo fenomeno, chiamato anche "fuga dei cervelli", è direttamente collegato alla competizione globale di talenti a livello universitario, qualcosa che Mario ha sperimentato quando ha lanciato il programma ALTIS in Italia. In definitiva, l'obiettivo di Mario è di potenziare le istituzioni locali dell'istruzione superiore in modo che possano diventare competitive quanto le loro controparti internazionali e quindi arginare il problema della fuga dei cervelli. Solo allora le menti più brillanti dei paesi in via di sviluppo scelgono di rimanere e di creare imprese sociali che affrontano problemi come la disoccupazione giovanile.