"L’innovazione sociale e i Comuni"

Story bubbles on world map

Ecco il rapporto di ricerca “L’innovazione sociale e i Comuni: istruzioni per l’uso” curato dall’Ufficio studi e ricerche di ANCI, in collaborazione con Agenzia nazionale giovani.

Nel rapporto che presenta la ricerca, L’innovazione sociale e i Comuni. Istruzioni per l’uso, abbiamo cercato di mettere in evidenza come le pratiche dell’innovazione sociale siano, per il sistema pubblico, un’occasione di innovazione delle risposte ai bisogni e un’opportunità per leggere e analizzare la domanda sociale secondo prospettive che non sono quelle tradizionali. In questo nuovo paradigma i ruoli degli attori cambiano: a fare da collante è la condivisione di un traguardo, di un obiettivo di cambiamento. È quest’ultimo il motore delle innovazioni sociali, l’elemento intorno al quale soggetti di natura diversa trovano un allineamento di interessi. In tal senso, quando un’amministrazione pubblica cerca di intercettare l’innovazione sociale come opportunità di risposta alle sfide sociali, deve mettere in gioco la possibilità di negoziare gli obiettivi della propria azione. Si tratta, quindi, di passare ad una logica di co-creazione, cedendo potere pur governando i processi, negoziando gli obiettivi di sviluppo e dismettendo procedure per innovare politiche.

(cfr. https://community.agendaurbana.it/blog/social-innovation-what-else-l%E2%80%99innovazione-sociale-e-i-comuni)