Vincenzo Linarello

Fellow Ashoka
vincenzo.png
Italy
Fellow Since 2016

In Calabria, larga parte dell'economia è sotto il controllo della 'ndrangheta, la mafia locale. Vincenzo sta tentando di cambiare le cose creando un'economia positiva, parallela all’economia controllata dalla mafia, per offrire alla popolazione locale una terza strada oltre la disoccupazione o la collaborazione con il crimine organizzato. E’ tra i fondatori di Goel, un gruppo cooperativo di imprese sociali e aziende agricole che collaborano per creare una “holding democratica per il cambiamento” con l'obiettivo finale di liberare l'economia dalla soffocante cappa della 'ndrangheta. Vincenzo crede che la ricchezza possa essere creata, in Calabria come altrove, senza doversi necessariamente associare con il crimine organizzato, e lo dimostra attraverso l'esempio di un'economia inclusiva, orientata al sociale e sostenibile per l'ambiente. Quest'economia alternativa può creare posti di lavoro, valore e benessere sociale, delegittimando al contempo la mafia come unica speranza per la popolazione locale. Le persone sarebbero meno restie a schierarsi contro la mafia se non dipendessero economicamente da essa, e questo sarebbe un importante passo avanti verso la sua sconfitta.